Curriculum Vitae

Il curriculum vitae per la Germania

Il curriculum vitae per la Germania 4 marzo, 2014Leave a comment

Per trovare un posto di lavoro in Germania bisogna sapere che un buon curriculum vitae, da allegare alla lettera di presentazione in tedesco, è essenziale per muoversi nel mercato del lavoro tedesco. Scrivere un curriculum non è mai facile, soprattutto se bisogna farlo in lingua straniera; per questo ci sono delle linee guida generali che si dovrebbero seguire per scrivere un buon curriculum vitae che possa portare a ottenere un colloquio di lavoro e, possibilmente, anche un’assunzione. Oltre a tali linee guida generali valide per la scrittura di un qualsiasi curriculum vitae, vi sono dei consigli più specifici per il cv tedesco da non dimenticare quando si scrive un curriculum per la Germania adatto a cercare lavoro in terra tedesca.

Adattare il curriculum vitae al formato Lebenslauf

Al momento di cercare un lavoro in Germania è fondamentale adattarsi al sistema tedesco per cercare un posto di lavoro. Per questo, bisognerà redarre il proprio curriculum vitae tedesco (Lebenslauf in lingua originale) nel migliore dei modi, dato che i professionisti delle risorse umane (RRHH) tedeschi sono molto precisi e gradiscono leggere un Lebenslauf perfettaamente redatto.

Nel caso si sappia parlare tedesco bisognerà scrivere il curriculum in questa lingua; se, invece, per il posto di lavoro al quale si aspira è necessario l’inglese, allora potrà essere utile scriverlo in quest’altro idioma, oppure realizzarne due copie: una in tedesco e una in inglese.

Curriculum vitae

Come comporre un cv tedesco

Il curriculum vitae tedesco solitamente è molto conciso e sintetico. Quello che conta sono gli eventi e i fatti della carriera professionale di una persona. Per questo, bisogna impegnarsi nel mostrare le proprie attitudini professionali e concentrarsi solamente nei fatti importanti. Quando si scrive un cv per la Germania, perciò, è importante non esagerare, cioè non essere troppo prolissi e non scrivere informazioni futili.

La lunghezza massima del Lebenslauf è di due pagine DIN A4 e il testo dovrà essere scritto seguendo la norma DIN 5008. Inoltre, il curriculum per la Germania è bene che sia suddiviso in sezioni:

  • dati personali e contatti;
  • esperienza professionale;
  • formazione ed educazione;
  • lavoro di volonariato;
  • competenze linguistiche e informatiche.

Dopo queste parti fondamentali, nel caso rimanesse spazio si possono aggiungere gli hobby e gli interessi, soprattutto quelli inerenti al posto di lavoro e che quindi completano il profilo personale.

Inoltre, nel curriculum vitae tedesco non si usa scrivere le referenze, ma è possibile allegare certificati.

Dati personali e contatti

In un cv tedesco è consigliabile allegare una foto (ancora meglio se è fatta da un fotografo professionale), dovuta alle aspettative dei responsabili delle RRHH delle aziende tedesche. Le informazioni personali e di contatto – come nome, cognome, stato civile, data e luogo di nascita, nazionalità, indirizzo, e-mail e numero di telefono – devono essere collocate vicino alla foto.

Inoltre, è importante che il curriculum non contenga grandi buchi temporali (magari dovuti a un periodo di inatività). Per questo motivo bisogna cercare di riempire tali buchi con qualunque attività (corsi, progetti, viaggi formativi, ecc) compiuta durante questo tempo.

Esperienza professionale

La sezione dell’esperienza professionale è quella a cui viene data maggiore importanza dalle aziende e per questo motivo deve essere collocata nella parte superiore della pagina in cui viene scritto il curriculum. L’ordine con cui si devono scrivere le esperienze è di tipo anticronologico (o cronologico invertito), ossia si comincia con l’esperienza più recente.

Per ogni esperienza lavorativa bisogna scrivere una breve descrizione dell’organizzazione per la quale si ha lavorato e dei compiti ricoperti. È possibile aggiungere l’URL dei siti Web di ognuna di esse per facilitare la ricerca di informazioni sui lavori precedenti

Formazione ed educazione

Nel caso si ritenga che sia importante comunicare la propria formazione è possibile cambiare l’ordine del Lebenslauf. Questa può essere una strategia interessante per persone con poca esperienza professionale o per neolaureati che si stanno inserendo nel mercato del lavoro.

In un curriculum per la Germania bissogna scrivere la valutazione finale e, se si vuole, i moduli o i corsi rilevanti dei propri studi.

Lavoro di volontariato

I lavori di volontariato sono molto apprezzati e conferiscono un valore aggiunto nel cv tedesco perché dimostrano motivazione e impegno. Ad esempio, l’essere socio di un club o capitano di una squadra, ma soprattutto essere attivista di un’associazione benefica o attiva nel sociale, dimostra qualità personali positive che meritano di essere menzionate in un curriculum vitae.

Volontariato

Competenze linguistiche e informatiche

Chi scrive un curriculum per la Germania dovrà valutare e includere nel cv le proprie conoscenze linguistiche; ma nella propria autovalutazione bisogna essere onesti e realisti perché è molto probabile che nel corso del colloquio di lavoro per la Germania chiedano di dimostrare tali consocenze.

Oltre a quelle linguistiche, fondamentali per lavorare all’estero, in un Lebenslauf devono essere citate anche le competenze informatiche, esplicando quali software e linguaggi (di programmazione o di marcatura) si sanno usare e quali sono le proprie conoscenze in merito a Internet, alle reti, ai sistemi di sicurezza e a qualsiasi ambito legato alle tecnologie informatiche.

Competenze sociali, hobby e interessi

Gli hobby e gli interessi possono essere menzionati nel cv tedesco nel caso li si consideri attinenti e rilevanti per il posto di lavoro che si sta cercando. In questo modo è possibile disegnare un’immagine più completa di sé da mostrare a chi legge il curruculum e deve decidere in merito all’assunzione (o quantomeno in merito alla convocazione per un colloquio di lavoro). Perciò, se si hanno interessi personali come viaggiare ma anche, ad esempio, per la politica o l’economia, i responsabili delle risorse umane ti possono percepire come una persona interessata e impegnata nella società.

La revisione del cv

Al termine della redazione del proprio curriculum vitae per la Germania, non bisogna dimenticarsi di una fase molto importante: la revisione dell’ortografia, della grammatica e di eventuali refusi, perché in Germania leggere un curriculum con un errore, anche se piccolo, può dare una percezione negativa del candidato, in quanto disattento e superficiale.

 

Adesso che è stato spiegato come deve essere scritto un curriculum tedesco, per maggiorni approfondimenti si consiglia di consultare e scaricare i nostro modelli di curriculum vitae in tedesco.